ATTO ZERO: giovani artisti coraggiosi.

Giovani, brillanti e con tanta voglia di fare: questi sono gli attori dello spettacolo “Atto Zero” in scena il 25 Marzo al Teatro Antigone di Roma. Fabio Canciello, Angela Causa, Elena De Vita, Mariagrazia Buono, quattro giovani attori campani appartenenti alla compagnia teatrale “Solo Cose Belle”, hanno messo in scena lo spettacolo “Atto zero” tratta di giovani tramite i giovani stessi ed invita questi ad un’auto riflessione che scinda dalla frenesia quotidiana che li caratterizza. Un messaggio di speranza, di forza a credere nelle proprie ambizioni in contesti che non lasciano spazio alle peculiarità  del singolo e alle diverse intelligenze che non siano logico-matematiche. Una storia pregna di sfumature, introspezione, senso civico, critico e di comunità,; i temi trattati sono molteplici ma tutti attuali e tutti con un unico filo conduttore: i giovani. 

La storia narra racconta di Marco, ventenne squattrinato, lavora in un bar, ma il suo sogno è quello di diventare un grande attore, come del resto quattro dei suoi amici. Tutti disposti ad accettare il loro destino, lavorando per aiutare le famiglie e per distrarsi dal non essere riusciti a vivere la vita che sognano ogni giorno. I loro caratteri pero’, non sono in linea con il loro sogno: non rischiano, hanno paura del giudizio degli altri e hanno vergogna di mostrarsi per ciò che sono. A Marco viene un’idea un po’ strana ma in linea con la loro voglia di mostrarsi al mondo. Partire per un’altra dimensione, rifugiandosi in un capannone e vestire panni diversi, vivere in un continuo show, che li permetterà di essere ciò che vogliono, come lo vogliono e di dire tutto quelo che pensano veramente, non essendo visti e ascoltati da nessuno. Questo luogo sembra un po’ surreale, come se loro non vedessero la realtà, ritrovatosi in un capannone abbandonato e per lo più pericolante, ma comunque uno spazio aperto, senza mura, pieno di luci e fumo. Marco, però, non aveva detto tutto: il capannone inizierà lentamente a crollare e, agganciate a delle corde, scenderanno delle telecamere che avevano ripreso tutto sin dall’inizio. Lui spiegherà loro che lo ha fatto per un solo scopo: mostrare al mondo la loro vera essenza, senza scrupoli e paure di essere giudicati. 

Uno spettacolo dove il genere comico e il genere drammatico si uniscono. Un “Dramedy” appunto, dove grazie alla storia in scena c’è sempre dinamicità. 

Gli attori vi aspettano al Teatro Antigone, Via Amerigo Vespucci 42, il 25 Marzo alle ore 21.00– per info biglietti visitare il link:  https://produzioneteatro.it/prodotto/atto-zero/ o contattare il numero 3287027672

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi Articoli